La Salute mentale - Going Beyond Undetectable

La Salute mentale

Che cos'è la salute mentale?

La salute psicologica (o salute mentale) è uno stato di benessere, in cui si può realizzare il proprio potenziale, si possono affrontare le normali difficoltà della vita, si possono portare avanti attività lavorative continuando a dare un contributo alla propria comunità.

Qual è il problema?

A un certo punto della propria vita, 1 persona su 4 presenta difficoltà psicologiche,  indipendentemente dal fatto che sia affetta o meno da HIV. I soggetti affetti da HIV invece sono particolarmente vulnerabili a queste problematiche, a causa degli effetti del virus, dei farmaci utilizzati per curarlo, delle difficoltà della convivenza con una malattia seria e a lungo termine e dell'ansia di trasmettere l'HIV ad altri.

In che modo l'HIV può influire sulla salute mentale ?

L'HIV può avere un effetto fisico sulle cellule cerebrali e nervose, in quanto il virus è in grado di entrare nel cervello e nel sistema nervoso centrale, poco dopo l'infezione iniziale. In tale sede HIV può moltiplicarsi e a volte differenziarsi in maniera significativa dal virus circolante. L’esatto meccanismo attraverso cuil' HIV causa deficit cognitivo è complesso e non del tutto compreso. Si pensa non tanto all’azione diretta di HIV quanto ad un’azione immuno-mediata e alla liberazione di sostanze neurotossiche. Nel corso del tempo, ciò può causare disordini neurocognitivi HIV-correlati (HAND HIV-associated neurocognitive disorders), che presentano una vasta gamma di sintomi, tra cui: deficit delle funzioni esecutive, breve durata della concentrazione, perdita di memoria, velocità psicomotoria e memoria di lavoro mal di testa, sbalzi d'umore, scarse capacità di giudizio, confusione e anche debolezza degli arti. Sono da distinguersi per gravità e per prognosi dai disturbi maggiori, o demenza-HIV associata o HAD; solo quest’ultima interferisce pesantemente con le attività di vita quotidiana.  Le disfunzioni esecutive e il deficit della memoria episodica sono associate a una minore aderenza alla terapia antiretrovirale, indipendentemente da altri fattori neuropsichiatrici o dalla gravità dell’infezione da HIV. Tra i soggetti affetti da HIV sono comuni anche i problemi del sonno, molto frequente tra le donne.  Questi problemi possono essere connessi all'infezione da HIV o agli effetti collaterali dei farmaci. Alcuni trattamenti per l'HIV sono stati collegati alla depressione o all'insonnia.

Come posso prendermi cura della mia salute mentale?

Se si è affetti da HIV, è naturale sentirsi talvolta, preoccupati, ansiosi o depressi, soprattutto se la diagnosi è stata fatta recentemente. Ma se queste difficoltà non spariscono o se si nota uno qualsiasi dei sintomi HAND (o altri sintomi simili) è necessario parlarne con proprio medico. Oggi è possibile effettuare vari test neuropsicologici atti ad evidenziare eventuali danni a carico di uno o più domini cognitivi. Persone di età superiore ai 50 anni, con patologie cardio-vascolari o con alterazioni del metabolismo lipidico o glucidico dovrebbero essere considerati per uno screening. Infine, manifesta un fallimento virologico o non è aderente alla terapia è da considerarsi per uno screening di HAND.

Più complesso, poi, è decidere in merito al trattamento, che consiste sicuramente nella ottimizzazione della terapia antiretrovirale; anche percorsi di neuroriabilitazone si sono rivelati utili.

Lo sapevi?

Uno studio recente indica che circa un quarto delle persone con HIV in Europa ha presentato un i episodio importante di depressione. Altri studi hanno rilevato disturbi d'ansia in 4-5 soggetti su dieci affetti da HIV.

Domande per il tuo medico

  • Esiste un'analisi che posso fare per controllare la mia salute mentale?
  • L'infezione da HIV o uno qualsiasi dei fattori del mio stile di vita possono aumentare il rischio di sviluppare  problemi mentali o psicologici?
  • In che modo è possibile trattare la depressione e l'ansia?
  • Ci sono dei cambiamenti che apportare al mio stile di vita per contribuire a gestire la depressione e l'ansia?